FITNESS

YOGA ACROBATICO: NUOVO FITNESS TREND A PROVA DI MAMMA

26 gennaio 2016

Se volete sapere qualcosa in più sullo Yoga Acrobatico, ovvero il fitness trend del momento leggete questa intervista fatta ad Alessandra: un’amica, una digital pr ed una mamma super esperta di Acro Yoga. 

Se fosse una Spice Girl lei sarebbe Mel C, ovvero la sporty spice. Alessandra è sempre stata un tipetto molto avanti  per quanto riguarda gli sport. Otto anni fa quando ci siamo conosciute era già una pioniera della pole dance. In vacanza lei fa  Surf ed in pausa pranzo Cross fit. Dallo scorso settembre si è data allo  Yoga Acrobatico con dei risultati pazzeschi. Io sono una sua follower e vado pazza delle sue foto. In soli quattro mesi ha imparato a fare cose che noi umani non osiamo neanche pensare. Tra i buoni principi dell’anno nuovo? Provare a volare anch’io (prima o poi) e sapere qualcosa in più su questa nuova disciplina già super cool. E così ho fatto ad Alessandra qualche domanda. Prendete nota…

Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-3

In cosa consiste lo Yoga Acrobatico  e come hai iniziato?

Il magico mondo dello Yoga acrobatico l’ho scoperto solo quattro mesi fa grazie a Paolo Zotta, mio amico d’infanzia e bravissimo personal trainer nonchè insegnante di Yoga Acrobatico. Mi sono lasciata ispirare ed ho provato! E stato un amore a prima vista. Io sono sempre stata attratta dagli sport estremi e dall’aria un po’ circense e per tanti anni mi sono cimentata tanti anni sul palo da  pole dance,  quindi diciamo che ero già abbastanza avvantaggiata in partenza, ma l’incontro con questa disciplina da zero è stato davvero naturale.

Praticavi già Yoga? 

Non avevo approfondite conoscenze di Yoga…giusto qualche classe frequentata negli anni passati, ma non mi definirei un’ esperta.
Per quanto questa disciplina appoggi in parte le sue basi sullo Yoga e anche per essa siano richieste coordinazione, flessibilità e controllo della respirazione…
In realtà è molto, molto di più! Ci si trova lo yoga, l’acrobatica aerea, il massaggio thai, il calisthenics…
 Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotter-cover

Mi descrivi una lezione tipo?  

La lezione comincia con un riscaldamento a circuito (che si, include lo yoga) che mira ad allungare e preparare il corpo per gli esercizi. Poi la base (la persona che sta sotto) si posiziona sul tappetino e il flyer (si, si vola letteralmente!) può cominciare. Spesso, per le figure più complicate tipo le verticali  è bene avere anche uno “spotter” accanto, cioè una persona che faccia da sicurezza e aiuti nei movimenti.
Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-7jpg

 Quante figure ci sono? 

 Le figure da eseguire sono svariate, e vengono inserite in dei flow che trasformano il tutto in una specie di coreografia, di danza. A volte gli allenamenti con Paolo sembrano più dei brainstorming, fanno esplodere la creatività! Si lavora moltissimo  per tenere le posizioni, quindi i muscoli bruciano parecchio!E comunque la cosa bella è che fin dalle prime lezioni, grazie alla guida giusta, si riescono a fare cose che non ci immagina neanche. Certo ogni tanto mi capita di avere un po’ di paura quando Paolo propone qualcosa che credo sia al di la delle mie capacità, ma devo quasi sempre ricredermi (e quando cadi alla fine si ride un sacco e non ci si fa male perchè quasi sempre cadi sul morbido!!) quindi il discorso si fa molto avvincente e scatta la sfida,  l’ossessione e la voglia di provare e riprovare.

 Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-1

Che benefici ne ha tratto il tuo fisico? 

Devo dire che io mi sento di stare migliorando su flessibilità, stabilità e forza e mi vedo più asciutta da quando ho cominciato. La schiena poi ne trae un gran giovamento, io la mattina dopo la prima lezione per la prima volta da mesi mi sono alzata dal letto senza dolori da mamma Trentaquattrenne. E’ uno di quegli sport droga, ne vuoi sempre di piu e ricerchi la perfezione. In più ti libera la mente, perchè richiede molta concentrazione.
 Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-8

Qual’è il momento ideale della giornata per praticarlo?

Ormai a casa mia il tappetino è sempre srotolato, attualmente come free lance mi ritaglio dei momenti di pace a casa la mattina, ma la porta è aperta anche alle mie amiche con cui spesso ci troviamo per fare una jam session tutte insieme anche dopo il lavoro. Lo sport unisce, è vero, ma questo proprio ci fa avvinghiare l’una all’altra. Funziona anche con Mia, tra i piedi per casa. Lei ha 2 anni e mezzo ed è entusiasta quando ci vede. Ovviamente  non perde occasione per fare qualche posa anche lei e quando le cose si fanno serie di solito si mette nell’angolo con il suo telefono giocattolo e finge di scattarci foto, e poi ci batte le mani urlando “Braviiiiii”

Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-4i

Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-2

Da tua Follower ho visto che avete fatto il botto sui social…Che effetto ti ha fatto? 

Come sai, io sono una digital girl ma non me l’aspettavo affatto anche perchè per me è una passione. Tuttavia è stato divertente veder in questi  mesi quanto rumore abbia fatto. Figurati che con Paolo sono finita anche su Raidue a Dettofatto, dove ci hanno voluto per delle performance live, sono state giornate divertentissime!

Yoga-acrobatico-ale-paolo-zotta-detto-fatto

Potete seguire le acrobazie di Alessandra su instagram al suo canale o su  quello di Paolo:

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply