FITNESS

COME PREPARARE L’INFUSO DELLA GUARIGIONE

29 gennaio 2016

Vi racconto come fare l’infuso della guarigione a base di limone zenzero ed aglio. E’ una bevanda magica che vi salverà quando vi sentirete una chiavica. Provare per credere. (Si ho detto aglio!)

E’ venerdì sera e vi sentite una chiavica?  No panic!

Punto primo non siete gli unici.

Punto secondo c’ è ancora il weekend quindi probabilmente i germi sono nell’aria e colpiranno anche lui…No lui no!!! lui è insopportabile malato il weekend!

Facciamo solo che la mission è trovare un metodo immediato per uscire da questo stato di apnea, malessere diffuso, fiacca, occhi lucidi, tosse…stato che si riassume con un motto: chiavica da divano.

Magari un tempo vi piaceva crogiolarvi   dentro questo Status. Era un’occasione per spararsi un’intera serie con tanto coccole. Rappresentava un momento di pausa dalla vita troppo mondata  e un naturale escamotage per darsi uno stop. Un tempo…Adesso magari anche per voi qualcosa è cambiato e da contratto non vi potete più ammalare.

Cosa faccio io in questi casi?  Le provo tutte.

Piccolo passo indietro…L’anno scorso sempre per questa storia del contratto mi sono un tantino bombardata: aspirinette, tachipirinette, sprai nasali, borocillina, moment act, flumicil.  Ad un tratto visto che andavo più in farmacia che al supermercato ho detto stop e ho deciso di essere un tipo più  attenta. Dovevo smetterla  e darmi un tocco più new age. La strada dell’omeopatia è ancora lontana ma quella della sperimentazione  è piuttosto vicina.

Un mesetto fa Adriano, il mio  maestro Brasiliano di Danza Afro,  che mangia bene, che è  pieno di vita, che sprigiona benessere da ogni poro e che ha un fisico che è il ritratto scolpito della salute: durante una cena  mi ha raccontato di questa tisana che sua nonna ( un po’ maga un po’ naturopata )  gli faceva bere fin da piccolo. Un infuso naturale contro ogni malessere: dal raffreddore, alla febbre, ai dolori di stomaco alle  nausee e tutto quello che ti rende NA CHIAVICA.

Ho preso nota, l’ho fatta mia ed oggi di fronte ad un buongiorno che non aveva nulla di questa parola…(notare la scritta sulla tazza) l’ho finalmente sperimentata. Come mi sento? Un po’ meglio. Forse mi piace pensarlo, forse è un caso…ma va meglio davvero!.

Ed ecco quindi a voi svelata una ricetta dall’aria affascinante per preparare l’Infuso della Guarigione.

Cosa vi occorre/Ingredienti

  • UN LIMONE.
  • DELLO ZENZERO FRESCO (PRENDETE UNA RADICE)
  • UNO SPICCO DI AGLIO
  • UN PENTOLINO CON ACQUA

EXTRA: per addolcire la questione chiodi di garofano (in fase di bollitura) e tanto miele dopo.

tisana-del-benessere-zenzero-limone-aglio

Ve la faccio semplice semplice:

  • Lavate bene un limone e dividetelo in 4 parti creando come una croce (se è bio sarà meglio, se lo staccate dal vostro albero sarà perfetto)
  • Prendete una radice di zenzero (grandezza di un dito). Togliete la buccia, e fatela a pezzettini. Io ho fatto dei dischetti allungati seguendo la forma della radice.
  • Spelate l’aglio. Prendete solo uno spicchio e  toglietegli l’anima. (che è meglio così vi illuderete che sarà più digeribile).
  • Buttate tutto in un pentolino con mezzo litro di acqua fredda e portatela ad ebollizione. Dopo 5 minuti spegnete tutto.
  •  Filtrate l’infuso con un colino ed aggiungete tanto miele che renderà tutto più dolce.

IMG_8132

IMG_8136

IMG_8141

Bevete il tutto quando è ancora caldo. Avrete un effetto più immediato sulla respirazione.

nota: L’odore dell’aglio è qualcosa che va superato. Ma non eliminatelo… L’aglio è l’ ingrediente fondamentale perchè toglie l’infezione in corso..Così dice la nonna di Adriano.

Se l’ho fatto io potete farlo anche voi. Sappiate che io  non lo metto neanche nelle patate. Neppure nel pesto….Ma sono riuscita a superare tutti i preconcetti ed  ho ingerito ben tre tazze della mia tisana. Non mi è rimasto sullo stomaco. Giuro! Certo l’odore è un po’ così ma i chiodi di garofano (che non ho messo perchè non avevo in casa) forse forse lo potrebbero anche coprire.

Quindi non pensateci troppo, scegliete una tazza che più vi rappresenta e godetevi la vostra tisana.

IMG_8151

Vi sentirete alla moda e pieni di ottimismo e magari potrete raccontarlo un po’ come ho fatto io, a caso, mettendoci di mezzo qualche aneddoto oppure arricchendo questa ricetta  che per quanto fluttui tra tanti motori di ricerca per me arriva dal Brasile, da quella donna con un grande sorriso che parlava con le piante.

Buona pronta guarigione e speriamo che domani sia un bel buongiorno per tutti!

Grazie a Marianne (la fidanzata di Adriano) per la rinfrescata sulla preparzione dell’unguento magico …

IMG_8142

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply