Fly Diaries, Travel

BEACH DIARIES: SOGNANDO IL SALENTO CON GLI ZII

9 agosto 2015

La nostra vera vacanza,  quella dello stacco vero (si spera), del divertimento e delle piccole scoperte sta per iniziare. Tra poco conquisteremo il Salento, complici con noi, due grandi amici…che non sono due genitori e  non sono una coppia…Sono i miei eroi in questa Summer 2015.  Un post pieno di sensazioni ed autorizzazioni.

Tra una settimana esatta saremo in Salento, per vivere quella che  infondo sarà la nostra prima vera vacanza estiva. Vi ho già accennato in quel primo post che ha inaugurato la  rubrica Beach Diaries, che nelle annate precedenti, forse un po’ spaventati dalla dinamica doppia, prima gattonante (anno 1) eppoi delirante (anno 2) alla fine per due estati consecutive non ci siamo preoccupati di stilare programmi o fare prenotazioni, perchè abbiamo scelto di rimanere nella solita e rassicurante casa del mare. Due estati nella solita spiaggia, con la solita dinamica famigliare (genitori e parenti stretti e lontani), i soliti incontri, la solita pizzetta.

Quest’anno eravamo pronti ad altro. Necessitavamo altro. E così mi sono nutrita di chiacchiere e consigli di mamme amiche per lasciarmi ispirare. Nel mio cuore desideravo un paesaggio nuovo e lontano, diverso, urbano. Idealmente era la Svezia, un posto così Baby Friendly come mi raccontano amici oramai innamorati di quel luogo così diverso dalla nostra visione “mediterranea”di vacanza. Ma lui sognava il mare…Voleva il mare e lo voleva bello, e magari vissuto in compagnia di qualche amico, cosa che  in questi anni, da neo genitori forse abbiamo un briciolo tralasciato. Mi correggo: trascurato.

E così ci siamo ascoltati, capiti e dopo un po’ di ragionamenti, casualità, cambiamenti è stata scelta la destinazione e fatta la squadra:

Noi: famiglia, impegnativa (Me + lui + loro = 4)

Lei= la mia amica del cuore, la zia acquisita, perfetta impeccabile, stralunata come me…e dolcissima con loro. Single, Party Mood per via di un vissuto recente molto Ibizenco e uno spirito manageriale molto Hip Hop. Tatuata, bionda, rock’n roll

Lui= il suo amico del cuore, lo zio acquisito. Adora i bambini, stravede per le killers e la birretta proprio come quell’altro, che con me oramai mezza astemia, non ha più un braccio sul quale contare per quelle bevute inaspettate e istintive. Party man nel cuore ma in versione più easy della zia bionda.  (menomale) Rock n’ roll e sempre, ma dico sempre sereno. Da sposare.

Ora. Non andate subito a pensare a quello: ovvero vacanza combinata per farli fidanzare. NO, sono amici. Siamo amici. So che è un concetto difficile da spiegare e da far capire…ma a volte accade. E’ accaduto!

Morale della favola di questa Summer 2015: la Famigliula impegnativa partirà in vacanza con due amici sigle, allegri, sereni, maggiorenni, e con la voglia di stare con noi e godersi 2 settimane in un’accogliente casetta sullo Ionio, vicino Gallipoli. Ecco volevo condividere questa mia dimensione. Perché loro che lo stanno per fare sono fantastici per il coraggio (direte) e quello spirito rock n’ roll che li contraddistinque e gli ha permesso di vedere oltre la sagoma che ci portiamo in giro da un po’, di due genitori incasinati, che magari discutono per cavolate che sanno di famiglia e capricci, e che alle 8,30 sono già in prima linea per affrontare la giornata, con la fascetta da rambo, due pupette impegnative e qualche occhiaia o mal di testa.

Ho stilato un decalogo di tutte le cose che vi prego di fare… 🙂

Siete autorizzati a:

  1. Dirci di darci una calmata se ci vedete sclerati
  2. Ordinarci di fare silenzio se alle 8.00 del mattino ci atteggiamo da circensi
  3. Chiederci di non cucinare e diffondere odori di verdure e sughetti prima delle 10 am.
  4. Impadronirvi delle nostre figlie e farne ciò che volete. Le gemelle fanno cuccare…perchè attirano l’attenzione
  5. Aiutarci a portare le 8567 cose che ci trasciniamo ogni giorno in spiaggia.
  6. Approfittare del nostro spirito Family Mood in materia di nutrimento. Organizzazione spesa e preparazione compulsiva di cibarie varie.
  7. Se ci vedete esauriti, potete portarci via, da soli senza figli, per un aperitivo, una corsa, una nuotata, una folle notte della Taranta.
  8. Farci da Tati per una sera per concederci una cena, magari allo stabilimento di fronte casa
  9. Andarvene in giro per spiagge selvagge, rocciose, poetiche se noi ci fisseremo sulla solita piatta spiaggia tanto family quanto insopportabile dopo un po’.
  10. A dire, fare, baciare, e trascinarci in qualunque cosa vi verrà in mente…perché se possiamo lo faremo con infinito piacere!

Niente amici siete super. Questo post è per voi. Non vedo l’ora di partire! Tanto Ammmmore…..

vacanza-con-amici-zia-baby

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply